CHI SIAMO

Sintetica storia dell'associazione Ambientalisti liberal

Viene costituita a Firenze nella primavera del 2004. La nascita dell'associazione avviene in modalità informale da un'iniziativa di un ambientalista storico del mondo ecologista e verde italiano, Silvano Vinceti, fondatore dei verdi del sole che ride, coordinatore nazionale della federazione delle liste verdi, poi presidente nazionale di Kronos 1991 e per parecchi anni membro del consiglio nazionale del Ministero dell'ambiente. Nella primavera del 2004 l'associazione, che opera anche per la valorizzazione del patrimonio storico, culturale e architettonico del paese, co-promuove in collaborazione con il Comitato Nazionale per la Valorizzazione dei Beni Storici, Culturali e Ambientali, lo studio per il recupero del luogo di sepoltura e dei resti ossei del grande poeta Matteo Maria Boiardo. Scopo dell'iniziativa, oltre all'interesse storico-scientifico, la valorizzazione del patrimonio culturale e architettonico del nostro bel paese. Sempre nel 2004, in collaborazione con la televisione nazionale "Cinquestelle", l'associazione realizza una serie di trasmissioni sull'ambiente finalizzate all'educazione ambientale.

Le nostre iniziative nel corso degli anni...

2005

Realizzazione di importanti seminari sul tema dei rifiuti urbani, sul problema energetico, sul problema dei trasporti, sulla questione dei parchi e delle aree marine protette nazionali.

Sviluppo di una concezione dell'ecologia basata su forti basi scientifiche e promozione di un approccio pragmatico alle questioni ambientali grazie ad un qualificato comitato scientifico.

Approfondimento ed elaborazione di nuove proposte scientifico-politiche sui principali temi e problemi ecologici.

Sviluppo delle questioni legate alla valorizzazione in chiave turistica del nostro patrimonio naturalistico, paesaggistico e dei beni culturali.

Mobilitazione contro l'inquinamento acustico e luminoso, con una raccolta firme rivolta alla commissione ambiente della Camera dei Deputati, perché si impegnasse conseguentemente.

2006

Realizzazione dell'iniziativa "per uno sviluppo sostenibile dell'economia turistica" e compimento di uno studio sui principali poli d'attrazione turistica italiani e sull'immensa offerta di tipo eco-turistica-letteraria e culturale, storica-archeologica, artistica e architettonica. Lo studio ha riguardato tutto il territorio nazionale e aveva come scopo prioritario la mappatura dei centri turistici, piccoli e medi e delle loro varie e ricche offerte turistiche, al fine di fissare le basi per un nuovo tipo di valorizzazione e per fare dell'ambiente una condizione fondamentale della campagna di mobilitazione, basata sulla consapevolezza che con la globalizzazione del turismo occorresse dare nuove risposte per le sfide a venire.

Realizzazione di un programma televisivo su "Cinquestelle" intitolato "a.b.c. dell'ambiente", il cui scopo consisteva nel contribuire alla crescita dell'informazione ecologica, con consolidamento di una nuova consapevolezza ambientale e diffusione di una cultura ecologica scevra da ideologismi e radicalismi, incentrata sulla scienza e la tecnologia, con un approccio liberale e un'impostazione di tipo pratico-pragmatico. Il programma ha avuto una durata di circa 5 mesi con trasmissioni settimanali che hanno toccato tutte le principali questioni ecologiche: dall'inquinamento atmosferico al dissesto del territorio, dal problema dei consumatori ai diritti degli animali, dai diritti degli utenti ai rifiuti pericolosi e tossici, oltre ad altre tematiche.


2007

Campagna contro il dissesto del territorio e la valorizzazione dei parchi e delle aree marine protette italiane. L'iniziativa è stata attuata grazie all'impegno del comitato scientifico degli Ambientalisti Liberal. Il comitato ha predisposto una serie di schede sullo stato del territorio, dell'assetto idro-geologico, geo-morfologico, dell'abusivismo e dell'abbandono di aree di valore naturalistico, di particolari biotopi e di siti di rilevanza storica, ambientale e archeologica.

Realizzazione di una serie di programmi sui parchi italiani andata in onda su "Cinquestelle", alla scopo di far crescere la loro conoscenza. Tali trasmissioni hanno evidenziato, oltre all'aspetto paesaggistico, ambientale e naturalistico, le specificità archeologiche, culturali, letterarie, storiche e le tradizioni religiose e pagane delle comunità che vivono dentro i parchi italiani. Hanno anche evidenziato le arti e i mestieri, le diverse manifestazioni di un'arte povera e ricca di elementi antropologici e psicologici che qualificano e caratterizzano quei popoli.

2008

Realizzazione di una campagna per la valorizzazione degli OGM e la loro applicazione in agricoltura, mobilitazione a favore dei consumatori e dei diritti degli utenti, con il seminario e la raccolta firme per una class action.

Mobilitazione per l'applicazione della legge-quadro sull'inquinamento acustico e per la revisione sulle aree protette, per la realizzazione di "un nucleare sicuro" nel nostro paese e per le grandi infrastrutture realizzate compatibilmente con le esigenze ecologiche, paesaggistiche e turistiche.

Campagna contro gli ecomostri realizzata in collaborazione con Italia Nostra, con raccolta firme e preparazione di dossier specifici.

Trasmissione telesiva per la Tv della Libertà su "Odeon" finalizzata all'approfondimento di vari temi ecologici e alla promozione di diverse campagne. Il programma ha avuto una durata di circa 6 mesi con argomenti quali gli stupri ambientali, il risparmio e l'efficienza energetica, il dissesto del territorio, la prevenzione contro gli incendi boschivi con modifica della legge in materia, la riduzione dell'inquinamento acustico, la nuova economia turistica e la valorizzazione in chiave economica dei parchi e delle aree marine protette. Durante le varie trasmissioni, gli esperti dell'associazione hanno contribuito ad offrire un servizio tecnico a decine e decine di telespettatori.

Iniziative sull'argomento rifiuti e sull'uso dei termoutilizzatori, sulla stesura di un piano nazionale dei trasporti e sull'organizzazione di una conferenza nazionale sull'energia, mancante da oltre vent'anni, mediante trasmissioni telesive in collaborazione con la Tv della Libertà su "Odeon".

2009

Co-promozione di un centro studi per un concreto governo dell'ambiente, con presidente l'On. Antonio Martino.

Avvio di una campagna contro i rifiuti speciali pericolosi con raccolta firme per una petizione alla camera dei Deputati, informando sulla questione con dossier predisposti e divulgazione televisiva.

Elaborazione di idee per il progetto "un parco storico-culturale-letterario e fluviale del Tevere".

Predisposizione di una serie di seminari territoriali sull'ecoturismo e sulle nuove prospettive di valorizzazione dei nostri territori.

2010

Seminario tenuto ad Ostia Antica incentrato sul rapporto fra turismo e ambiente. Dal seminario sono emerse le linee guida per un'economia turistica avente nell'ambiente uno dei fattori chiave per un'offerta articolata nelle sue diverse tipologie.

Raccolta firme per l'uso degli OGM in agricoltura.

Iniziative in collaborazione con il Comitato Nazionale per la Valorizzazione dei Beni Storici, Culturali e Ambientali, incentrate sulla realizzazione di un percorso nazionale nei siti archeologici delle antiche popolazioni greche, con testimonianze della Grecia antica raccolte in una serie di parchi nazionali italiani quali il Parco del Cilento, della Majella, dell'Aspromonte, del Pollino e dell'area marina protetta del Plemmirio, nel comune di Siracusa.

Iniziative sul territorio legate allo smaltimento dei rifiuti tossico-nocivi e ai diritti degli animali.

2011

Predisposizione del percorso turistico culturale e ambientale "viaggio alla scoperta dei luoghi dove ha vissuto e operato Leonardo da Vinci", in collaborazione con il Comitato Nazionale per la Valorizzazione dei Beni Storici, Culturali e Ambientali. Si tratta del primo percorso turistico che coinvolge tutte le regioni in cui ha vissuto e operato Leonardo: dalla Toscana alla Lombardia, dal Veneto alla Romagna e al Lazio. Un progetto di portata nazionale che risponde alle esigenze del mercato turistico privilegiato dai grandi tour operator, incentrato su uno dei personaggi più amati e ammirati in tutto il mondo, che si avvale inoltre di nuove tecnologie interattive quali ad esempio il virtuale e l'ologramma.

Iniziative sul territorio nazionale volte a diffondere una cultura ambientale di tipo liberale.

Iniziative contro l'inquinamento acustico e visivo realizzate in città come Milano, Roma, Napoli e Palermo.

2012

Realizzazione della campagna educativa e formativa "per un concreto governo dell'ambiente", in collaborazione con molti istituti scolastici italiani.

Predisposizione di varie interrogazioni parlamentari al fine di denunciare paradossali situazioni ambientali, turistico-ambientali e turistico-culturali, in collaborazione con vari deputati. Elaborazione del progetto "Porto Ercole, la città di Caravaggio", in collaborazione con il Comitato per la Valorizzazione dei Beni Storici, Culturali e Ambientali. Un progetto turistico-culturale e turistico-ambientale dove i due aspetti si fondono felicemente assieme. La valorizzazione del ritrovamento dei resti mortali di Caravaggio si sposa con lo splendido borgo medievale di Porto Ercole, con le varie bellezze naturalistiche e paesaggistiche e con la promozione di percorsi naturalistici e turistico religiosi.

Realizzazione di un progetto volto a ridare slancio e respiro al turismo balneare dell'Argentario, con un'apposita proposta accettata dall'amministrazione comunale.

Iniziative di denuncia sullo smaltimento abusivo dei rifiuti tossici e nocivi, sullo stato di abbandono di biotopi ambientali e di borghi storici italiani e di promozione sul valido uso degli OGM.


2013

Campagne e seminari per il risparmio e l'efficienza energetica, finalizzati ad evidenziare l'esigenza di riprendere la questione della produzione di energia elettrica tramite le centrali nucleari. Si sono svolti incontri con parlamentari di vari gruppi al fine di verificare le condizioni per una mozione rivolta al Governo e sollecitare la realizzazione della "conferenza nazionale sull'energia" disattesa da anni.

2014

Realizzazione della campagna per "il rientro della Gioconda a Firenze" in occasione del centenario del suo ritrovamento, in collaborazione con il Comitato Nazionale per la Valorizzazione dei Beni Storici, Culturali e Ambientali. L'iniziativa, di grande impatto turistico e culturale, prevede un mese di presenza della Gioconda a Firenze con elaborazione di un progetto che coniughi la dimensione turistico-culturale con quella ambientale. Una proposta che possa offrire ai turisti, oltre alla visione del grande capolavoro di Leonardo, una serie di percorsi di natura paesaggistica e ambientale. I territori coinvolti sono: il territorio di Vinci, luogo natale di Leonardo, e il territorio di Arezzo, dove il genio toscano ha realizzato le famose carte topografiche, applicando per la prima volta il metodo della visione ad uccello.

Petizione con raccolta firme per il rientro della Gioconda in Italia, rivolta al Ministro della Cultura francese che si mostra disponibile alla richiesta, purtroppo conclusasi con un nulla di fatto a causa del non mantenimento degli impegni presi dal sindaco di Firenze, Matteo Renzi.

Prosecuzione dell'iniziativa sugli OGM e sulla diffusione di una cultura ambientale incentrata sui principi liberali.

2015

Campagna nazionale per un'efficace gestione dei parchi e della aree marine protette. L'iniziativa, che ha coinvolto vari parchi italiani, era incentrata sull'esigenza di dare un'impostazione di carattere economica alla gestione dei parchi e di costruire una diversa programmazione che veda nei parchi un Ente che svolga anche un'attività economica, volta a ridurre l'uso del pubblico denaro. L'ispirazione venne data dal modello americano, dove i parchi interagiscono con soggetti imprenditoriali privati, attuando una forte promozione con un marketing di grande impatto. Essi valorizzano società ed imprese, non inquinanti, tramite la pubblicità nei territori, coinvolgendo testimonial di forte popolarità per rendere più efficace e incisiva la loro promozione. Iniziativa di denuncia di vari canili nel centro-sud per il mancato rispetto delle leggi inerenti il trattamento e la gestione degli animali.

2016

Tentativo di ripresa del progetto turistico-culturale "alla scoperta della via Francigena", anticamente percorsa per Santiago di Compostela, Roma e Gerusalemme. La proposta coniuga ambiente, storia, cultura e arte, inoltre coinvolge molti comuni e regioni italiane. Vengono fatti incontri con varie associazioni e rappresentanti delle amministrazioni locali e regionali al fine di creare un'unica rete volta a produrre un unico Ente della via Francigena. Si tratta di una condizione fondamentale per dare corpo ad un progetto che rappresenterebbe un'offerta unica, di notevole impatto, per i grandi tour operator nazionali e internazionali. Un tassello fondamentale per fare dell'economia turistica una scelta strategica per il prossimo futuro.

Prosieguo della campagna per una nuova pianificazione delle scelte energetiche nazionali e per la gestione ottimale dei rifiuti tossici, nocivi e pericolosi.

2017

Realizzazione del progetto "alla scoperta delle antiche ville Venete". La questione ambientale si trova fusa con la questione architettonica, storica e paesaggistica. L'assenza di un unico Ente di gestione delle ville Venete insieme alla mancanza di un'unica proposta turistica, hanno vanificato una grande potenzialità economica. Un patrimonio di rara bellezza e di grande suggestione che, se gestito con la stessa struttura, organizzazione e bravura dell'Ente dei castelli della Loira in Francia, produrrebbe l'afflusso di un grande pubblico, italiano e straniero, con grandi benefici per l'economia veneta e italiana.

Prosieguo delle iniziative sulla via Francigena, sugli OGM, sulla valorizzazione economica dei parchi italiani e sulla diffusione di una cultura ecologistica su fondamenti liberali.

Consolidamento della struttura organizzativa su territorio nazionale e dei comitati scientifici del movimento degli Ambientalisti Liberal.

2018

Divulgazione del nuovo ambientalismo sui diversi territori italiani con incontri e dibattiti volti a far crescere consapevolezza e consenso sull'uso dei termoutilizzatori e degli OGM, con revisione delle linee guida per una nuova politica energetica

Iniziative contro l'eco-mafia e predisposizione di dossier e proposte specifiche su varie questioni ambientali.


2019

Forum su vari temi ecologici.

Elaborazione e approfondimento del turismo in generale e di quello culturale come scelta economica strategica per il prossimo futuro.

Campagna per la promozione e la valorizzazione culturale e turistica-culturale dei borghi più belli d'Italia.

Incontri con amministratori del territorio della Via Francigena, al fine di sensibilizzare e far crescere una cultura e una politica di grandi proposte turistico-culturali che trascendano i confini comunali, provinciali e regionali.

2020

L'inaspettato evento della pandemia di Covid-19 riduce il nostro impegno e limita le nostre attività. Prosegue la lenta ma importantissima divulgazione di una nuova cultura e una nuova politica che coniughi il sistema ambientale e il sistema umano.

Compimento della proposta "viaggio alla scoperta e alla valorizzazione dei borghi abbandonati più belli d'Italia" in collaborazione con il Comitato per la Valorizzazione dei Beni Storici, Culturali e Ambientali, con cui condividiamo principi e valori culturali e di visione della società e della politica.

Realizzazione di vari forum in cui emerge una nuova concezione del Benessere Interno Lordo.

Vuoi ricevere notizie e informazioni da Ambientalisti Liberal?
Iscriviti alla nostra mailing list inserendo i tuoi riferimenti qui sotto.


    Si prega di selezionare sotto l'icona della parola Albero.